Sulla Programmazione

Quattro chiacchere sulla programmazione e sulle bit-tecnologie con Fabrizio Cipriani

I linguaggi di programmazione più popolari

Vi siete mai chiesti quali sono i linguaggi di programmazione più usati? E quelli più richiesti dalle aziende? Esiste un linguaggio "migliore" di altri, e se c'è, perchè è considerato migliore?

Esistono linguaggi che sono più adatti di altri in un particolare contesto. Il linguaggio C ad esempio è più adatto a scrivere un programma che deve essere piccolo e veloce, come ad esempio un driver. Python e Php d'altra parte sono più adatti a scrivere una applicazione web, mentre MathLab è molto utile in campo scientifico e ingegneristico.

Con una certa sicurezza, è anche possibile affermare che esistono linguaggi che sono più popolari di altri.

Come si misura la popolarità?

Misurare la popolarità dei linguaggi di programmazione non è una cosa semplice. Ad esempio, quale metro di misura usiamo per affermare che uno è più popolare di un altro?

I linguaggi più insegnati a scuola

Philip Guo, un ricercatore dell'Università di Rochester, NY, ha analizzato i corsi introduttivi di 39 tra i più importanti dipartimenti di Computer Science degli Stati Uniti, trovando che Python è il linguaggio di programmazione più insegnato (27 corsi), seguito a ruota da Java (22 corsi).

Apparentemente, Python viene insegnato nelle scuole perchè più semplice da imparare e da leggere, cosa che lo rende adatto ad insegnare i concetti della programmazione agli studenti che affrontano per la prima volta questo argomento. Python è uno dei linguaggi più usati anche nel mondo professionale, come vedremo più avanti.

Gli sviluppatori più ricercati

Può accadere che la differenza tra quello che ci insegnano all'università e quello che viene richiesto nel mondo del lavoro sia consistente. Dando un'occhiata ad alcune delle developer job boards americane ad esempio, è possibile vedere che i dati sono differenti da quelli relativi all'insegnamento.

Analizzando le offerte di lavoro di Dice.com, un quotato sito per le offerte di lavoro nel campo IT, vediamo che a Dicembre a farla da padrone è Sql, con 17815 offerte di lavoro. Segue a poca distanza Java (incluse le offerte per J2EE), con un totale di 15937 offerte. Molto distaccati troviamo .Net con e Asp.net con 9926 offerte, Javascript con 7885, C# e C++ con 74690, CSS con 4079, Python con 3110 e Php con 1936.

Se invece analizziamo la developer job board di stackoverflow, in cima troviamo Java con 336 offerte, seguito da Javascript con 303 e Python con 227. Seguono Sql, Ruby, C++, Objective-C, C, Php, Visual Basic, C# e .Net.

I dati variano molto da sito a sito, ma anche così è possibile notare come Java continui oggi ad essere una delle competenze più richieste dalle aziende che sviluppano software.

I siti con gli indici di popolarità

Negli ultimi anni sono nati vari siti che si propongono di misurare l'indice di popolarità dei linguaggi di programmazione. Si tratta principalmente di studi statistici che basano le proprie analisi su vari fattori: il numero di risultati che ritorna una ricerca sul nome di un linguaggio di programmazione, quante persone cercano un particolare linguaggio (usando Google Trends), il numero di discussioni presenti sui siti Q&A come StackOverflow.com, etc.

IEEE Spectrum usa tutti questi metodi più altri per generare una classifica della popolarità dei linguaggi di programmazione. Secondo IEE Specturm, in questo momento il linguaggio più popolare è, sorpresa sorpresa, Java, seguito a corta distanza dal C. Subito dopo vengono C++, Python, C#, Php, Javascript, Ruby, R e MatLab.

IEEE Spectrum Top Programming Languages, dic. 2014
source: http://spectrum.ieee.org/static/interactive-the-top-programming-languages

Come IEEE Spectrum, anche il Tiobe programming community Index usa un complesso algoritmo per generare il suo indice di popolarità. Il testo di ricerca "<linguaggio> programming" (bisogna sostituire <linguaggio> con i vari nomi dei linguaggi di programmazione) viene inviato ad una serie di motori di ricerca. Ad ogni motore viene assegnato unindice di rilevanza (Google ad esempio ha un indice di rilevanza alto). Il numero di risultati ritornati dalla ricerca e l'indice di rilevanza vengono poi inseriti in una formula che tira fuori il rating del linguaggio.

In questo momento, secondo Tiobe il linguaggio più popolare è il C, seguito da Java. Vengono poi Objective-C, C++, C#, Php, Javascript e Python.

Tiobe programming community index, dic. 2014
source: www.tiobe.com

La caratteristica interessante di Tiobe è che analizza la popolarità dei linguaggi di programmazione fin dal 2001. Con i dati storici è possibile studiare le tendenze nel tempo della popolarità dei linguaggi. Nel grafico che ne deriva è possibile vedere come la popolarità di un linguaggio storico come il C non sia mai veramente diminuita, mentre si nota una certa discesa di Java, la decisa caduta di Php, e l'esplosione di Objective-C (malgrado quest'ultimo abbia subito una battuta di arresto negli ultimi tempi).

In conclusione

Per lo sviluppatore che sta decidendo cosa imparare come secondo o terzo linguaggio di programmazione, gli indici di popolarità e i linguaggi maggiormente ricercati dalle aziende potrebbero essere parametri utili per la scelta finale.

Chi è alle prime armi e sta cercando di capire con quale linguaggio iniziare, dovrebbe invece riflettere sul fatto che imparare un linguaggio di programmazione non è una cosa semplice, e valutare se non sia meglio iniziare da qualcosa di semplice come Python, tra i più usati per l'insegnamento, e poi scegliere se affrontare i linguaggi più complessi.

Comments